Rassegna Un giardino per amico

Da luglio a ottobre, una serie di appuntamenti teatrali all’aria aperta.
Prenotazione obbligatoria tramite link Eventbrite.
Tutti gli spettacoli saranno effettuati nel rispetto delle normative anti-covid
.

CALENDARIO SPETTACOLI

TE LA RICORDI LA CASA DEL SOLE?

Sabato 10 luglio 2021 ore 19:00
ORTI di Via Padova, via Esterle

LO SPETTACOLO:
Tra il 1925 e la metà degli anni ’70, all’interno del Trotter, un parco della periferia milanese, si sviluppò uno dei più avanzati laboratori pedagogici europei: la Casa del Sole. Era una scuola all’aperto, in cui i bambini imparavano facendo. Il nozionismo era secondario: era più importante coltivare una serra, accudire gli animali, gestire una cooperativa piuttosto che sapere le date delle battaglie di Napoleone. Oggi la scuola esiste ancora, ma è molto diversa da allora. Come in un sogno, si torna a un’epoca in cui un modo diverso di imparare era possibile. Un’epoca non poi così lontana, che potrebbe perfino ritornare.

LA COMPAGNIA:
Davide Verazzani autore teatrale, narratore, scrittore, operatore culturale. ideatore del progetto di teatro di narrazione Fatti di Storia, di cui lo spettacolo fa parte, che tende a raccontare vicende realmente accadute o vite di personaggi straordinari, che abbiano attinenza con temi universali. Le musiche dello spettacolo sono composte ed eseguite dal vivo dal chitarrista Francesco Covelli.

CLICCA QUI PER PRENOTARE

COME UN VEGETALE

Sabato 17 luglio 2021 ore 18:00 Giardino BING, via Rho
Sabato 24 luglio 2021 ore 18:00 ORTI di Via Padova, via Esterle

LO SPETTACOLO:
Non si muovono, non parlano, si fanno mangiare da tutti… cosa mai avranno da insegnare a noi umani le piante? Tantissimo! Forse noi non siamo sufficientemente intelligenti per capirlo.
Proviamo a comprenderlo meglio tutti assieme con uno spettacolo altamente interattivo, divertente e coinvolgente, che fa scoprire che poi non è poi così male essere… come un vegetale!
Un progetto che nasce dall’esigenza di sperimentare e creare, anche in momenti così difficili come quelli di una pandemia. Uno spettacolo che parte proprio dai vincoli imposti dai protocolli anti covid, progettando attorno ad essi un coinvolgimento del pubblico completo (fisico e intellettuale), può essere declinato per tutte le esigenze di spazio e di pubblico (per qualsiasi età).

IN SCENA:
Gianni Manfredini: genitore attivo, divulgatore naturale, storicultore, cicloecologista urbano e guerrilla gardener. Ha quattro figli, una moglie, il pollice verde, una laurea in architettura, una bicicletta senza freni.

CLICCA QUI PER PRENOTARE (17 LUGLIO)
CLICCA QUI PER PRENOTARE (24 LUGLIO)

94 PASSI IN GIARDINO

Sabato 28 agosto 2021 ore 19:00
ORTI di Via Padova, via Esterle

LO SPETTACOLO:
Questo spettacolo parla di un giardino molto amato e delle mille cose che vi accadono.
Parte dall’inizio, da una montagnola di terra su cui la casa degli alfieri viene costruita davanti agli occhi degli spettatori come in un gioco mentre intorno nasce il giardino, strappato al gerbido e alla boscaglia. Questo ora è il prologo. Da qui si riparte, venti anni dopo. Gli umani sono cresciuti. Il giardino è maturo… ora rivela i suoi segreti più profondi. Le scoperte e le meraviglie non hanno fine.
E così si parla di un sentiero segnato con i passi, e di altri, selvatici, di bosco e di città, sentieri del desiderio che raccontano storie. Si scoprono minuscoli varchi, punti magici in cui mondi compresenti a incomunicabili si toccano. Si incontrano esseri, si sfiora l’intelligenza delle piante e l’enorme potere dei lombrichi, si superano confini, si percorrono i passi che portano all’intimità con il luogo… Dopo ogni nuova scoperta affiorano nuove domande.

IN SCENA:
Lorenza Zambon è un’attrice-giardiniera: “Ho una grande fortuna: le mie passioni e il mio lavoro sono la stessa cosa. Quel che faccio è teatro della “natura” (nella natura, con la natura?). Un teatro fuori dei teatri che parla del rapporto con le piante, i giardini, i paesaggi… insomma con il pianeta… il rapporto mio personale e quello della nostra specie”.

CLICCA QUI PER PRENOTARE

ALBERI MAESTRI KIDS

Venerdì 3 settembre 2021 ore 17:00 e 17:30
ORTI di Via Padova, via Esterle

LO SPETTACOLO:
Alberi maestri kids è una performance itinerante ed esperienziale alla scoperta del mondo degli alberi e delle piante, principio e metafora della vita stessa. Un cammino d’incontro con il mondo vegetale, con la sua stupefacente esistenza, con la sua complessità, la sua intelligenza e la sua incredibile capacità di analizzare e risolvere situazioni complesse, di agire in rete, di affrontare aggressioni.

LA COMPAGNIA:
PLEIADI – CAMPSIRAGO RESIDENZE è un collettivo composto da un gruppo di artisti che a seconda del progetto collaborano tra loro con altri attori, performer, musicisti, danzatori, artisti visivi. Pleiadi produce azioni site specific, in spazi urbani e naturali, alla scoperta di spazi performativi non convenzionali e dei loro delicati e inaspettati equilibri. Ogni luogo chiama creazioni differenti ed ogni lavoro muta a seconda delle influenze ricevute dai luoghi stessi, urbani o naturali che siano, e da chi li abita.

CLICCA QUI PER PRENOTARE (Spettacolo ore 17:00)
CLICCA QUI PER PRENOTARE (Spettacolo ore 17:30)

TEATRO CON IL CAPPELLO

Sabato 18 settembre 2021 ore 17:30
ORTI di Via Padova, via Esterle

LO SPETTACOLO:
Il Teatro Officina propone una formula di spettacolo in cui il pubblico viene coinvolto attivamente, potendo scegliere un brano a piacere dal menù teatrale che gli attori recitano à la carte. Un menù davvero ricco, che comprende testi di autori umoristi del ‘900, della grande tradizione dialettale (dal Porta al Belli agli autori di lingua veneziana) e del panorama poetico internazionale e brani dedicati al tema della sensibilità ambientale e della cura di nostra madre Terra. Uno spettacolo dove gli attori si mettono in stretta relazione con il pubblico grazie anche a momenti di improvvisazione e che, se pur condotto con un registro leggero, offre spunti seri di riflessione. I pezzi teatrali sono intervallati dalla musica: quella di un rap milanese emergente (Pietro Versari, in arte Sorcho) e quella dei cantautori italiani e americani interpretati alla chitarra da Alessandro Arbuzzi.

LA COMPAGNIA:
Il Teatro Officina nasce nel 1973 da un gruppo di giovani, operai, insegnanti del quartiere – Gorla – per ripensare la cultura e la città. Negli anni è diventato uno dei punti di riferimento per le compagnie sperimentali, per le Cooperative Teatrali, per i Canzonieri di cultura popolare e, ancora, un contenitore di svariate attività quali cineforum, corsi di musica popolare, assemblee delle prime comunità straniere di Milano. Il Teatro Officina unisce da sempre la propria pratica teatrale ad un intenso lavoro di animazione culturale sul territorio: dal teatro nelle case popolari ai progetti sulle periferie, dalla raccolta di memorie fino alle narrazioni dei profughi stranieri.

CLICCA QUI PER PRENOTARE

IL MAGO DI ORT

Domenica 19 settembre 2021 ore 10:00 e 16:00
ORTI di Via Padova, via Esterle

IL LABORATORIO:
Magie, trucchi e pozioni magiche… Cosa tirerà fuori dal cappello il nostro mago? Il laboratorio si apre con la presentazione del mago di ORT che racconta alcune delle sue magie più sensazionali e tutte le stranezze che si trovano nel suo regno. Dal seme più grande a quello più piccolo, dalla pianta che paralizza la lingua ad altre incredibili orto-magie.
È un mago un po’ pasticcione che fa magie del cavolo e invita tutti i bambini a superare delle prove per poter imparare i trucchi delle sue orto-magie. Indovinelli, incantesimi e pozioni magiche trasformeranno qualcuno in una zucchina?
Staremo a vedere e comunque tranquilli, bambini, durante questa mirabolante avventura avrete dalla vostra parte due compagni di viaggio che vi aiuteranno nell’impresa, lo Spaventapasseri e l’Uomo di latta. Vi aspettiamo per un viaggio magico nel mondo degli ortaggi e delle piante biodiverse, lontane e vicine. Faremo insieme degli esperimenti da apprendisti stregoni e scopriremo cose davvero incredibili!

LA COMPAGNIA:
VANGO ANCH’IO è associazione di promozione sociale, attiva dal 2014, che nasce con l’intento di utilizzare l’arte e l’orticoltura come strumenti di relazione tra l’ambiente naturale e l’ambiente urbano promuovendo una cultura ambientale diffusa. L’obiettivo è quello di creare una relazione tra i bambini e gli elementi naturali che li circondano, favorendo un’esperienza diretta dello spazio verde.

CLICCA QUI PER PRENOTARE (Spettacolo ore 10:00)
CLICCA QUI PER PRENOTARE (Spettacolo ore 16:00)

STORIE SELVATICHE

Sabato 9 ottobre 2021 ore 16:30
Giardino BING, via Rho

LO SPETTACOLO:
Tre storie d’amore, tre insolite passioni nate fra certe donne, certi uomini, certi “luoghi potenti”.
Il giardino nascosto di Nonna Pupa, in cui si narra di un’anziana signora, maestra di giardinaggio “estremo”, che ha trovato una specie di discarica incastrata in una frattura del paesaggio e ne ha fatto un luogo magico, una porta verso un’altra dimensione. Il Lago che combatte, l’incredibile storia di un lago naturale nato da solo dentro la città di Roma, della sua lussureggiante rinaturazione selvaggia e degli umani che lo hanno difeso “immaginato, amato e conosciuto”. Rito, dove si scopre che i riti non si inventano, ma nascono, a volte nascono… anche durante la pandemia, quando gli abitanti della casa degli alfieri si ritrovano chiusi fuori.

IN SCENA:
Lorenza Zambon è un’attrice-giardiniera: “Ho una grande fortuna: le mie passioni e il mio lavoro sono la stessa cosa. Quel che faccio è teatro della “natura” (nella natura, con la natura?). Un teatro fuori dei teatri che parla del rapporto con le piante, i giardini, i paesaggi… insomma con il pianeta… il rapporto mio personale e quello della nostra specie“.

CLICCA QUI PER PRENOTARE